Cardiopatie, i 5 sport consigliati dai medici

60b70613aea0f-min
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Sport e cardiopatie: un binomio vincente? Secondo recenti studi medici è proprio così. Ecco quindi i 5 sport che i dottori generalmente consigliano per chi soffre di cuore.

Per anni si è creduto che il binomio cardiopatie e sport fosse tutt’altro che benefico per la salute. Sottoporre il corpo ad uno sforzo fisico eccessivo è stato a lungo considerato solo un rischio.

Oggi però, fortunatamente, il trend è cambiato radicalmente. Non solo i medici consigliano di praticare lo sport per ridurre i rischi di malattie cardiovascolari, ma soprattutto lo prescrivono in caso di cardiopatie.

La protezione vascolare è il beneficio primario che lo sport apporta al nostro corpo. L’attività fisica costante, va sottolineato, è alla base per il benessere di tutto il corpo. Ecco perchè:

  • si ha una maggiore produzione del colesterolo HDL (quello buono!)
  • diminuiscono i trigliceridi nel sangue
  • diminuisce il rischio trombotico grazie ad una maggiore fluidità del sangue
  • la pressione si abbassa

L’aerobica è tra gli sport migliori per il nostro cuore perché, se praticata regolarmente, ne migliora la salute. Ma non solo, ecco i 5 sport che tutti i medici consigliano per chi è affetto da malattie cardiache:

  • Running (praticato con moderazione)
  • Bicicletta
  • Nuoto
  • Yoga
  • Camminata

Questi sono, secondo le più importanti ricerche, gli sport che possono portare reali benefici per i cardiopatici. Basti pensare che camminare mediamente 30 minuti per 3 volte alla settimana migliora il rendimento della pompa cardiaca fino al 12%!

Per chi non vuole rinunciare alla palestra, invece, ci sono le danze aerobiche come la Zumba, il vogatore o l’ellittica.

Passiamo invece ai consigli generali da tenere a mente PRIMA di praticare qualunque sport. Prima di iniziare qualsiasi attività fisica è importante fare un check up completo dal proprio medico, soprattutto dopo i 35 anni per gli uomini e 45 per le donne. Durante l’attività fisica, invece, è essenziale per i cardiopatici prestare attenzione ad ogni segnale che il corpo invia.

benefici che lo sport porta a chi soffre di cuore sono:

  • cardiopatia ischemica o angina pectoris: aiuta il cuore a lavorare meno e migliora la sua salute grazie ad una migliore vascolarizzazione
  • insufficienza cardiaca: migliora l’apporto di ossigeno nei muscoli e le capacità di gittata della pompa cardiaca
  • trapianto di cuore: anche se è da consigliarsi un’attività fisica moderata, questa può migliorare l’adattamento del cuore trapiantato e rafforzarlo contro eventuali effetti secondari dovuti dal trattamento anti-rigetto

Infine, riportiamo qui i consigli che l‘European Society of Cardiology e dell’European Association for Cardiovascular Prevention and Rehabilitation riservano per i cardiopatici: vivete una vita attiva che garantisca il massimo dei benefici unito al minimo rischio possibile. In poche parole: fate regolari check up medici che includano il controllo dei seguenti parametri emodinamici: la funzione ventricolare, la pressione arteriosa polmonare, il diametro dell’aorta, la saturazione arteriosa e la presenza di aritmie.

Una volta controllati tutti questi elementi, si può allora introdurre serenamente l’attività fisica più adeguata per le proprie possibilità e capacità.

Subscribe to our Newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Share this post with your friends

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Articoli correlati